Il Diavolo degli Arcani Maggiori: Analisi completa di questa carta dei Tarocchi

La carta del Diavolo rappresenta la carta numero 15 degli arcani maggiori dei tarocchi. La si potrebbe vedere come la contrapposizione della sesta carta degli Amanti.

La carta dei tarocchi del diavolo

Nonostante le diverse illustrazioni, lo schema di base del tarocco è sempre lo stesso: sono rappresentate tre figure, in piedi, di cui una centrale rappresentante, appunto, il demonio, e due laterali che rappresentano due persone, di sesso opposto (un uomo e una donna), nell’atto di fronteggiarsi.

Le due persone sono legate al demonio da una catena legata al collo, che simboleggia la dominazione demoniaca. Entrambe le persone hanno le corna.

Il diavolo è rappresentato come un ermafrodito, perché ha seni da donna e organi genitali da uomo. La testa ha le corna di capra, e così anche le zampe sono ricoperte di peli ricordando la simbologia classica del demonio.

La colorazione è variegata: le gambe sono gialle, il petto rosso, i fianchi azzurri e la testa bianca a simboleggiare i quattro elementi, forze potenti ma non facili da contenere.

Il significato della carta riguarda le passioni umane, che non sono facili da contenere e che possono arrivare a incatenare l’uomo, spingendolo quasi ad un livello animale.

Il diavolo è uno dei pochi tarocchi che indica un buon auspicio quando al rovescio, mentre indica un auspicio peggiore quando dritto.

Significati positivi

Il responso positivo della carta del Diavolo lo abbiamo quando la carta è al rovescio.

Il diavolo rappresenta una catena, e questa catena può essere rotta e permette di farsi guidare dalle proprie passioni, nonché di rompere una situazione opprimente.

Si riesce così a trovare una liberazione, ma anche a resistere alle tentazioni e a trovare la strada per non agire “di pancia” nelle nostre scelte.

E’ una libertà, ma la libertà ha un prezzo: non è infatti semplice trovare la propria strada nella libertà, e seguire le passioni più condurre a successi, ma anche agli insuccessi, nella propria vita.

Il diavolo al rovescio indica anche l’azzardo e l’audacia: una propensione a rischiare, ad investire, a buttarsi in qualcosa di nuovo, ma anche il presentarsi di un’occasione da non perdere, perché potrebbe non capitarne una simile.

Può indicare anche il superamento di un ostacolo, inteso sia in senso psicologico (una “catena per la mente”, un diverso modo di pensare, un problema di cui non si riesce a trovare la soluzione), sia in senso fisico (superare una difficoltà, un momento difficile come un parto o un intervento chirurgico), a cui si aggiunge il successo professionale, ad esempio di tipo economico.

Sul piano affettivo, il diavolo al rovescio indica incontri nuovi ed esaltanti, magari un rapporto extraconiugale, con la costante che tutto è fondato unicamente sul piacere, sul fascino, sull’attrazione, sull’uscita dagli schemi. In questo senso, la conquista in amore può essere causata non da una questione affettiva, bensì da una legata alla passione, al successo, al denaro.

Collegando quest’ultimo significato alla rottura delle catene, il Diavolo al rovescio potrebbe significare la rottura di una vecchia relazione che ormai non ci soddisfa, ma che in passato non abbiamo avuto il coraggio di spezzare.

In sintesi, il significato può intendersi:

  • Amore: incontri nuovi e piacevoli, ma legati esclusivamente al piacere e non all’affetto, conquiste ottenute grazie al denaro e al successo.
  • Lavoro e denaro: Volontà di fare carriera, guadagni inattesi, successi in ambito professionale o finanziario.
  • Salute: Forma fisica più marcata rispetto alla norma, superamento di ostacoli legati alla salute ritenuti insormontabili.
  • Persone: la carta del Diavolo indica persone con molto carisma, particolarmente appassionate del proprio lavoro, competenti nella propria professione e guidate dalle proprie passioni.

Significati negativi

I significati negativi del Diavolo sono legati alla dipendenza che ci incatena, e sono rappresentati dal tarocco del diavolo a dritto.

Siamo legati a qualcuno e a qualcosa e il nostro obiettivo è quello di liberarcene, anche se non sarà facile. Cediamo facilmente alle tentazioni, siamo dipendenti da una passione, stiamo vivendo qualcosa di sbagliato anche se non riusciamo a farne a meno.

Rappresenta quindi tutti i tipi di dipendenza, da quelli legati al denaro, al gioco d’azzardo, all’alcool, alle droghe, passando per le dipendenze di tipo sessuale.

Per chi non le sta vivendo, oppure ne sta uscendo, indica la possibilità di una ricaduta e rappresenta quindi un monito da non ignorare, perché la possibilità di cadere nuovamente nella tentazione è molto vicina. Questo potrebbe portare ad una modifica degli equilibri che abbiamo raggiunto nella nostra vita.

Oltre alle tentazioni, bisogna considerare anche la possibilità di avere cadute morali o fisiche, ad esempio un errore grave, di cui necessariamente dovremo pentirci.

Dobbiamo valutare bene le nostre scelte, capire se quello che stiamo per fare sia davvero corretto: la carta del diavolo si ricollega infatti alla ribellione, rivolta, alla lotta sociale, nel piano interpersonale, mentre su quello personale all’insorgenza di una malattia, di un’infezione, di problemi sul piano fisico (legati alla salute), da cui il tarocco ci mette in guardia.

Non solo significati negativi, però: il tarocco ci invita a fare un esame di noi stessi, cercando di capire non solo quali sono le tentazioni che ci affliggono, ma anche ad indagarne l’origine, per scoprire di più su noi stessi, per evitare le conseguenze negative che possono influenzare la nostra vita.

Se abbiamo impostato la richiesta non per nostro giudizio ma per l’altrui, la risposta è che una persona è vicina a noi mossa solamente dalle proprie passioni. Può cercare gratificazioni, può essere interessata ai nostri soldi, può essere interessata ai nostri punti deboli per sopraffarci; in questo senso, la carta ci mette in avvertimento verso la condotta delle altre persone, da cui dobbiamo guardarci le spalle.

  • Amore: Amore legato esclusivamente alla lussuria, incontri extraconiugali che potrebbero portare ad una crisi con il partner, pratiche comunemente non accettate.
  • Lavoro e denaro: insuccesso, problemi sul piano professionale con le persone con cui si lavora, competitività, obiettivi non raggiunti.
  • Salute: arrivo di una malattia, o complicazione, o mancato miglioramento di una malattia in essere. Le malattie possono riguardare non solo il piano fisico, ma anche il piano psicologico, legate in particolar modo allo sviluppo di dipendenze.
  • Persone: rapportata alle persone, indica gli avversari (al lavoro, in amore), persone negative, persone care che fanno scelte sbagliate.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.